L’11 dicembre è stata la Giornata Mondiale della Montagna, istituita dalle Nazioni Unite nel 2002 per sensibilizzare sul valore e la fragilità di questa magnifica risorsa naturale; ma come spiegare la montagna a chi non ci è mai stato?

La montagna non è solo un luogo ma un mondo, un’esperienza che ci dona un grande senso di libertà e spensieratezza. Un ottimo modo per assaporare tutto ciò è la settimana bianca, che ci permette di vivere la montagna nella tranquilla atmosfera creata dalla neve.

DOVE ANDARE

Alcune delle località di montagna più belle d’inverno si trovano nelle Dolomiti: 9 sistemi montuosi a cavallo tra 5 provincie italiane (Bolzano, Trento, Belluno, Pordenone e Udine). Osservando il panorama mozzafiato, diventa facile intuire perché le Dolomiti siano oggi Patrimonio naturale dell’UNESCO.

Per decidere dove andare c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ecco qui, alcune tra le mete più gettonate per una settimana bianca nelle Dolomiti

VAL DI FASSA
Nel Trentino nord-orientale si trova Val di Fassa, una vallata che si estende per 20 km tra Moena e Canazei. La valle è circondata dai dai monti Sella, Sassolungo e Marmolada, le cui vette si tingono di varie sfumature di rosa all’alba e al tramonto dando vita al fenomeno conosciuto come “Enrosadira”.

VAL GARDENA
Un’altra destinazione imperdibile è la Val Gardena, in provincia di Bolzano. In questa valle sorgono dei paesini da cartolina: Santa Cristina, Ortisei e Selva di Val Gardena. In particolare, a Selva situata proprio sotto il massiccio della Sella, è possibile godere dell’equilibrio tra modernità e vita di campagna con l’alternarsi delle baite rustiche dal tipico sapore alpino e strutture moderne come lo Stadio del ghiaccio Pranives o il Centro culturale Tublà da Nives.

VAL BADIA e VAL PUSTERIA
Corvara è il centro abitato più grande della Alta Val Badia, nell’Alto Adige, sede delle piste da sci più frequentate della Valle. Mentre la località di Badia offre anche attività alternative per gli amanti della natura e della montagna. La Val Badia è laterale alla Val Pusteria, dove si trovano San Candido e Dobbiaco, due località predilette per la settimana bianca anche grazie alla vicinanza con il famoso Lago di Braies.

Cortina D’Ampezzo

Questa località in provincia di Belluno è dominata dall’alto dalle Tre Cime di Lavaredo e dal Monte Cristallo ed è anche conosciuta come “La Perla delle Dolomiti”. Cortina D’Ampezzo è anche un punto di riferimento sia per gli sport invernali che per gli eventi nazionali ed internazionali, come la Coppa del mondo di sci femminile e i Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021.

COSA FARE

Per la settimana bianca, l’attività prediletta dai turisti è senza dubbio lo sci in tutte le sue declinazioni.

Le località che abbiamo scelto per voi fanno parte del Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico più grande d’Europa, che con più di 12.000 km di piste offre collegamenti con le diverse valli e vette.
Le piste sono facilmente raggiungibili tramite gli impianti di risalita che partono dai paesi a valle o dal comodo servizio di Skibus.

NON SOLO SCI

Le Dolomiti non sono solo per sciatori, ci sono diverse attività di montagna anche per chi non scia. Lassù si respira un’aria diversa, il bianco tutto intorno e i paesaggi unici, invitano ad esplorare la zona e a percorrere a piedi i caratteristici paesi alpini. Sono previsti anche percorsi di trekking, passeggiate o ciaspolate non troppo impegnative per scoprire il territorio e piste di pattinaggio sul ghiaccio.

Un altro punto di forza della montagna è senza dubbio l’ospitalità e la gastronomia locale. Nelle Dolomiti la cultura italiana incontra quella tedesca e quella ladina e il risultato sono pietanze dal sapore deciso con ingredienti della zona, come i canederli (a base di pane, uova e speck), o i cajincì blanc (ravioli a mezzaluna conditi con del burro fuso e papavero pestato).

Infine, si può vivere una settimana bianca nelle Dolomiti all’insegna del relax e del benessere. Nelle principali località puoi trovare bellissimi centri Spa, piscine termali e parchi acquatici. Un’esperienza da non perdere è l’idromassaggio caldo all’aperto, circondati dalla neve e con sopra il cielo stellato.

COME VESTIRSI E COSA PORTARE

D’inverno, in montagna è importante coprirsi bene per evitare i forti sbalzi di temperatura. Ai soliti guanti sciarpe e cappellini è consigliabile aggiungere sotto guanti, magliette termiche, pile, paracollo e anche la calzamaglia (soprattutto sulle piste). I tessuti tecnici sono molto diffusi, si trovano facilmente e fanno la differenza perché si asciugano rapidamente, trattengono il calore e permettono la traspirazione.

Oltre a come vestirsi è importante sapere cosa portare in montagna. Non lasciatevi ingannare dalla neve, anche in montagna è importante applicare una crema solare e indossare occhiali da sole, che proteggono sia dal sole che dal vento.

Inoltre, è sempre utile tenere a portata di mano, creme idratanti e lenitive per la cura della pelle ma anche prodotti specifici per eventuali ragadi o geloni. Infine, nei centri benessere o in caso di noleggio di scarponi, non è di troppo avere con sé il tea tree oil, per prevenire micosi o piede d’atleta.

Per avere un elenco completo con tutto ciò che serve per una vacanza in montagna senza pensieri, scarica il nostro pratico Kit per la settimana bianca.

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!