In questi ultimi mesi la lotta alla pandemia ha visto una sinergia fra le varie categorie sanitarie – tra cui medici di base e farmacie – che hanno partecipato attivamente alle campagne di screening con i tamponi e poi con le vaccinazioni. Ora, dopo averne sentito a lungo parlare, è arrivato il momento della Certificazione verde Covid-19: il cosiddetto green pass.

È possibile, infatti, ottenere certificazioni verdi digitali COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e anche gli spostamenti sul territorio nazionale.

Dal 1° luglio la Certificazione verde COVID-19 è valida come EU digital COVID certificate per agevolare i viaggi da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

l
Ma cos’è il green pass?

Il green pass è una Certificazione in formato digitale e stampabile che viene emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code che attesta autenticità e validità.

Quanto dura?

La durata della Certificazione varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata:

  • In caso di vaccinazione: per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal quindicesimo giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva.
  • Nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione: la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione.
  • Nei casi di vaccino monodose: la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi).
  • Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo.
  • Nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).
Come ottenere il green pass

La Certificazione viene generata in automatico e messa a disposizione gratuitamente sia in formato cartaceo o digitale; la disponibilità della Certificazione viene comunicata via mail o via Sms con un codice per scaricarla.

Le Regioni, Province autonome, medici di base, laboratori di analisi e farmacie trasmettono telematicamente le informazioni relative a vaccinazioni, test e guarigioni alla Piattaforma nazionale del Ministero della Salute che provvede poi ad elaborare la Certificazione nell’arco di due giorni.

Per acquisire la Certificazione sono previste diverse modalità:

  • Canali digitali, come App Immuni, la piattaforma Dgc, App IO, il Fascicolo sanitario elettronico e siti dedicati utilizzando l’identità digitale (SPID/CIE) o il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria o ancora mediante il codice di autentificazione (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o Sms ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria. 
  • Canali fisici, rivolgendosi al proprio medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta, o al farmacista, che potranno recuperare la Certificazione fornendo tessera sanitaria e il proprio codice fiscale.

Per quanto riguarda i bambini che provengono dall’estero nel territorio nazionale, sono esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico se di età inferiore ai sei anni.

N
  • Per approfondire potete visitare la Piattaforma Dgc cliccando qui.
  • Per quanti non hanno ricevuto o hanno perso il codice Authcode – che permette di scaricare il green pass dal sito del ministero o sul Fascicolo sanitario elettronico – c’è un numero dedicato a cui rivolgersi chiamando al numero di pubblica utilità 1500, messo a disposizione dal ministero della Salute, oppure è possibile scrivere all’indirizzo e-mail codice.dgc@sanita.it.
Un mondo di servizi ti aspetta: scarica la nostra app e scopri tutti i canali di LloydsFarmacia!
scopri il mondo lloyds