micosi

L’estate è una stagione a rischio per le micosi cutanee che nella maggior parte dei casi si tratta di patologie non complicate ma possono comunque creare problemi soprattutto per la comparsa di antiestetiche macchie sulla pelle e sulle unghie.

Vediamo allora quali sono le cause e le principali manifestazioni di questa problematica e come prevenirla o affrontarla.

cause

Le micosi cutanee sono delle infezioni causate da microrganismi appartenenti al regno dei funghi quali dermatofiti, muffe e lieviti (come la candida). La maggior parte di essi sono saprofiti, ossia vivono comunemente sulla nostra pelle senza arrecare nessun disturbo.

Ci sono condizioni che possono favorire lo sviluppo di questi patogeni che inizieranno a crescere esponenzialmente manifestando la loro presenza con macchie antiestetiche, prurito, arrossamenti e desquamazioni. Tra le condizioni favorenti ricordiamo:

  • Umidità: un tasso più elevato di umidità favorisce la loro replicazione. Questo è il motivo per cui le micosi si diffondono in ambienti come palestre, piscine, spiagge e colpiscono soprattutto il piede, costretto in calzature poco traspiranti. Anche per questo l’estate è la stagione più a rischio: il sudore, soprattutto nelle pieghe cutanee, permette a questi microrganismi di prendere il sopravvento;
  • Malattie e farmaci: patologie come il diabete, condizioni di immunosoppressione (anche dovute all’uso di farmaci immunosoppressori) e l’assunzione di antibiotici possono favorire il loro sviluppo;
  • Stress: come ormai noto, lo stress condiziona negativamente il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario;
  • Abitudini: scarsa igiene personale o, al contrario, un eccessivo utilizzo di detergenti aggressivi che danneggiano il film idrolipidico cutaneo o che ne alterano il pH. Anche un’alimentazione poco sana, povera di vitamine e ricca di zuccheri, può favorire la crescita di funghi patogeni.
MICOSI DEL PIEDE

Il piede è la parte del nostro corpo più colpita dalle micosi sia perché è spesso contenuto in scarpe poco traspiranti che lo costringono in un ambiente molto umido, sia perché spesso capita di poggiarlo direttamente su pavimenti che possono essere infestati da funghi come avviene in piscina, negli spogliatoi delle palestre o in spiaggia.

L’estate è una stagione particolarmente a rischio per lo sviluppo di micosi dei piedi sia per chi sceglie il mare, e quindi frequenta spiagge e piscine, sia per chi sceglie la montagna, e spesso si dedica al trekking con l’uso di calzature particolarmente “a rischio” per via del sudore.

l
Le principali micosi del piede sono:
  • Tinea pedis: detta anche “piede d’atleta”, è una micosi che colpisce soprattutto le zone interdigitali. Si presenta con rossore, desquamazione, prurito e cattivo odore.
  • Onicomicosi: è una micosi che colpisce le unghie. Può manifestarsi in diversi modi: ci può essere scolorimento o ingiallimento, ispessimento, formazione di striature o distacco dell’unghia in diversi punti. Dalle forme più leggere, caratterizzate solo da un aspetto poco attraente dell’unghia, si può arrivare a forme più severe accompagnate da dolore e infezioni secondarie.
cure

Le micosi della pelle possono essere trattate con specifici farmaci, detti antimicotici, che bloccano la crescita dei funghi patogeni e la terapia può avvenire sia per via topica che sistemica.

I farmaci per uso topico si presentano sotto forma di creme, polveri, emulsioni o smalti medicati (specifici per l’onicomicosi) e possono essere consigliati dal farmacista. Solitamente si tratta di terapie abbastanza lunghe che vanno continuate anche dopo che le manifestazioni cutanee sono scomparse, altrimenti c’è rischio di recidiva. Nel caso specifico dell’onicomicosi possono occorrere diversi mesi di terapia per risolverla: è necessario attendere che la parte infetta dell’unghia sia completamente sostituita dalla nuova ricrescita, che avviene lentamente. Infine, la terapia topica può non bastare se sono interessate più di due unghie e se l’infezione è molto profonda.

I farmaci che agiscono per via sistemica vanno assunti per via orale e devono essere prescritti dal medico nei casi più difficili da risolvere, anche perché possono avere effetti collaterali importanti a livello del fegato o dare interazioni con molti altri farmaci.

 

CONSIGLI PRATICI per un piede tutto da mostrare
Igiene personale

È importante utilizzare detergenti che abbiano un pH adatto alla pelle (generalmente più tendente all’acido) e che rispettino il film idrolipidico cutaneo. Se frequenti luoghi a rischio, scegli doccia schiuma specifici che contengono antimicotici. Un prodotto naturale molto efficace che puoi aggiungere al tuo abituale detergente è il tea tree oil. Infine, ricorda di asciugarti bene, soprattutto nelle zone interdigitali.

Scarpe e calzini

Prediligi l’uso di scarpe traspiranti e di calze in cotone e lana che assorbono l’umidità e che possono essere lavate e temperature elevate. Ricordati di cambiare subito i calzini se dovessero bagnarsi. Inoltre, puoi cospargere il piede e l’interno delle scarpe con apposite polveri assorbenti e antimicrobiche

Unghie

Fai in modo che siano sempre tagliate e levigate per evitare traumatismi della pelle che possono favorire l’attecchimento dei microrganismi.

Distanziamento sociale

Un concetto ormai famigliare può tornarci utile anche in questo caso. Il contatto con altre persone può favorire il trasferimento sull’epidermide di un fungo, rischio più alto in estate perché si è meno protetti dai vestiti per via del caldo. Evita di poggiare direttamente i piedi sul pavimento o su superfici calpestate da altre persone se frequenti spiagge, piscine e palestre. Evita di utilizzare gli asciugamani di altre persone. I microrganismi responsabili delle micosi cutanee sono in grado di sopravvivere abbastanza a lungo sulle superfici di questi ambienti caldi e umidi. Lava correttamente le mani e disinfetta gli strumenti che sono venuti a contatto con una zona infetta.

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!
scopri il mondo lloyds