t

Sai cos’è la dermatite atopica e perché si sviluppa?

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica della pelle che si manifesta con eritema, desquamazione e prurito. Non è contagiosa e solitamente appare nei primi mesi di vita, fino a circa i 6 anni d’età. E’ abbastanza comune soprattutto in età pediatrica, colpisce tra il 10 e il 20% dei bambini in Italia. Non sono ancora ben note le cause, ma si suppone una predisposizione genetica che riguarda la sfera del sistema immunitario.

r

Quali sono i fattori aggravanti?

Ci sono anche altri fattori scatenanti o aggravanti come l’esposizione ad agenti allergenici o inquinanti ambientali, stress, sbalzi di temperatura e profumi. Alla luce delle ultime scoperte la dermatite atopica potrebbe essere causata dallo squilibrio della flora batterica della pelle, conseguenza diretta di uno squilibrio del cosiddetto microbiota intestinale.

Il primo campanello d’allarme che puoi notare anche in neonati di pochi giorni è il prurito. A seguire rossore, pelle secca, tipiche fissurazioni ai lobi auricolari o dietro le orecchie e cheratosi (pelle a grattugia). Fino ad arrivare alla formazione di piaghe nella parte interna di gomiti e ginocchia. Successivamente alla reazione cutanea possono svilupparsi malattie associate, come rinite allergica e asma.

Un controllo dal pediatra nei primi mesi di vita è sempre importante anche per valutare più in generale lo stato della pelle (presenza di nei, angiomi ed eventuali dermatiti).

l

Come trattare la dermatite atopica e il prurito

Le terapie farmacologiche prescritte dal pediatra o dal dermatologo partono da cortisone e antistaminico fino ad arrivare a immunosoppressori per via orale e per via topica che agiscono per ridurre la potenza dell’attacco e le recidive. Per la dermatite atopica da moderata a grave buone notizie stanno arrivando inoltre dai risultati della terapia con farmaci biologici.

E IL SONNO…

Se il tuo bambino è colpito da dermatite atopica soffre (e tu con lui) anche di difficoltà a dormire perché passa a grattarsi fino a ¼ della notte. Questo può portare a un peggioramento nello svolgimento delle attività quotidiane o della performance scolastica, maggiore difficoltà nelle relazioni sociali, irrequietezza e scarsa autostima.

L’importanza di utilizzare prodotti emollienti in associazione alla terapia farmacologica e nel mantenimento è una parte attiva del trattamento, non solo un cosmetico da associare. I prodotti giusti devono avere un potere emolliente e lenitivo molto elevato.

La Roche Posay

La Roche Posay, in collaborazione con Mami Club, il club delle mamme di Milano, ha organizzato la prima Derm Class italiana per avvicinare il mondo dei trattamento della pelle di La Roche Posay direttamente alle famiglie.

Per un pomeriggio, la sala della Sede di L’Orèal si è trasformata in un enorme e confortevole salotto con tanto di ludoteca e spazio merenda per grandi e piccini e allo stesso tempo, con il contributo di specialisti della pelle, in un atelier d’informazione sulla dermatite atopica.

Anche noi, come farmacisti di LloydsFarmacia, attenti alla cura della pelle, non potevamo non accettare l’invito da parte delle Mamies per condividere anche online i consigli su questa malattia cutanea.

CHI E’ GRATTINO?

Abbiamo poi potuto conoscere il simpatico Grattino, il protagonista di un’avventura spaziale che in un piccolo libro molto curato nella grafica e nel contenuto ci racconta la sua storia.  Grattino dà poi anche a mamma e papà tutti i consigli da seguire e le indicazioni dei prodotti da associare per gestire al meglio questa fastidiosa malattia. Lo puoi scaricare anche qui per te e per il tuo bambino.

CONSIGLI PRATICI E LUOGHI COMUNI DA SFATARE
  • Utilizza capi di cotone a contatto con la pelle e di notte metti il pigiamino al contrario per ridurre il fastidio delle cuciture.
  • Fai al tuo bambino bagni veloci con detergenti specifici sapone non sapone, lenitivi ed emollienti, meglio ancora se in olio. Soprattutto i neonati non necessitano di bagni frequenti, una volta alla settimana è sufficiente, massimo due volte in estate. Se sono sporchi di pipì è sufficiente pulirli con acqua e per la popò basta usare un olio. In caso di dermatite atopica, non usare mai le salviettine detergenti.
  • Porta all’asilo i prodotti adatti per la detersione e per lenire accessi di prurito.
  • Se il tuo bambino è in età scolare affidagli un prodotto, in crema o in stick, per dare sollievo in qualsiasi momento, anche a scuola.
  • Il dermatologo sconsiglia di effettuare test allergologici o per le intolleranze alimentari ai bambini molto piccoli e comunque non prima dei 6 anni, a parte casi particolari individuati dal pediatra o dal dermatologo.
  • Caldamente consigliata l’assunzione di probiotici per cicli di due o tre mesi per riequilibrare il microbiota intestinale. Ad esempio Beneffect baby o Beneffect Skin

Altre fonti: Dermatite atopica 2016-2017 -Società italiana di Dermatologia Medica, chirurgia estetica e delle malattie sessualmente trasmesse – Pacini Editore

Lipikar Syndet AP+

Detergente dedicato alla pelle estremamente secca, senza sapone, senza profumo, senza parabeni.

Lipikar Stick AP+

Stick tascabile anti-irritazioni per la pelle a tendenza atopica.

Lipikar Baume Ap+

Trattamento corpo per la secchezza severa di tutto il corpo, ad azione fortemente idratante e lenitiva contro irritazioni e prurito.

Lipikar Olio Detergente

Olio detergente relipidante antiarrossamenti per il corpo. Deterge la pelle estremamente secca.

Lipikar Latte Corpo

Latte relipidante corpo anti-secchezza.

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!