Gli occhi sono una parte estremamente delicata del nostro corpo e andrebbero sempre salvaguardati.

 In estate, ad esempio, sono diversi i fattori che possono compromettere la loro salute: raggi solari, acqua salata o ricca di cloro, aria condizionata, vento e salsedine possono creare numerosi disturbi e perfino patologie dell’occhio.

Possono capitare infatti, disturbi come l’iperemia congiuntivale ovvero l’arrossamento dell’occhio, eccessiva lacrimazione, occhio secco e bruciore. Inoltre, una eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti può compromettere la funzionalità della retina e quella lacrimale ma anche di aumentare il rischio di patologie come congiuntiviti, cheratosi attiniche fino addirittura, col tempo, favorire la predisposizione all’insorgenza della cataratta. 

l

Come possiamo difenderci?

Ecco alcune regole d’oro per preservare la salute degli occhi in estate:

  • Non esporsi nelle ore centrali della giornata ai raggi solari ed evitare di guardare il sole direttamente e superfici riflettenti (sabbia, acqua, neve in alta quota) perché aumentano l’impatto delle radiazioni sulla retina.
  • Proteggersi mediante cappello con ampia visiera e utilizzare occhiali da sole dotati di filtri a norma di legge e possibilmente di colore scuro perché bloccano maggiormente i raggi solari.
  • In piscina o al mare se si va sott’acqua è bene proteggersi con gli appositi occhialini.
  • Attenzione alle mani: sfregarsi gli occhi con le mani sporche, soprattutto per rimuovere sabbia o corpi estranei può essere un veicolo di infezioni. L’occhio, infatti, cerca di espellere spontaneamente i corpi estranei attraverso il film lacrimale, se non dovesse bastare si potrebbe ricorrere all’aiuto delle “lacrime artificiali”.
  • Come per le raccomandazioni sulla protezione della pelle anche per gli occhi bisogna ricordare che i raggi filtrano anche sotto l’ombrellone e con il cielo nuvoloso e pertanto gli occhi vanno protetti anche in queste condizioni.
  • Fare il pieno di vitamine e sali minerali, mangiando adeguate porzioni di frutta e verdura, ricche di vitamine e di antiossidanti che aiutano a combattere i “radicali liberi” proteggendo così anche le diverse strutture oculari come la retina. Gli omega 3 sono altrettanto importanti per la normale funzionalità delle membrane oculari.
  • In caso di permanenza in ambienti secchi climatizzati con aria condizionata si verifica un aumento dell’evaporazione del film lacrimale, è consigliabile pertanto utilizzare un umidificatore per contrastare questo fenomeno.
  • In caso di disidratazione e secchezza oculare causata da agenti esterni come sole, aria condizionata, cloro, uso eccessivo delle lenti a contatto ecc. si può ricorrere all’utilizzo di colliri specifici a base di acido ialuronico che hanno un’azione lubrificante e nutriente della cornea e che esercitano un effetto lenitivo su occhi stanchi e secchi.
    La proprietà dell’acido ialuronico è quella di legare grosse quantità d’acqua e di imitare il comportamento delle mucine solubili del film lacrimale mantenendone così la stabilità e garantendo la lubrificazione dell’occhio.

Articolo scritto in collaborazione con Bausch + Lomb

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!
scopri il mondo lloyds