Luce, temperatura e colori contribuiscono a favorire un sonno tranquillo.

Stai lottando per dormire sonni tranquilli? Scopri come addormentarsi bene può dipendere anche da piccoli accorgimenti in camera tua e torna in pista dopo un sonno ristoratore.

1. BUIO TOTALE

Quando è ora di andare a dormire, cerca di creare il buio totale in camera da letto. Ci sono delle fonti luminose a cui ormai ci siamo abituati, ma che influenzano la qualità del sonno interrompendo la fisiologica secrezione di melatonina (la luce di un lampione che filtra dalla finestra, il led del caricatore del telefono o il display della sveglia digitale). Come fare? Oscurare con tende, spostare i dispositivi in un’altra stanza oppure utilizzare una maschera per gli occhi, un po’ retro, ma efficace!

2. TEMPERATURA

Mantieni una temperatura ottimale nella tua stanza. Si consiglia una temperatura fresca di circa 19°. Certo, dipende anche dalla stagione, ma troppo caldo d’inverno o troppo freddo d’estate non fa riposare bene.

3. CAMERA DA LETTO

Una stanza ordinata porta ordine nella mente… e ci conduce a una notte riposante! Riordina la tua camera da letto e crea uno spazio pulito e armonioso.  Anche solo riposizionare il cesto della biancheria, impilare libri o liberare il comodino può fare la differenza.

4. TECNOLOGIA

Dì “basta!” alla tecnologia in camera da letto!  Via televisioni e computer. La loro presenza ti solleciterà ad accenderli quando non riuscirai a prendere sonno e questo, a sua volta, ti porterà a un sonno ancora più disturbato.

5. RELAX

Evita di far diventare la tua camera da letto un’estensione del resto della casa. In camera non si dovrebbe lavorare, guardare la TV, mangiare e neppure parlare al telefono. Preserva la tua camera come fosse un’oasi di relax per dormire e fare sesso.

6. AMBIENTE

Personalizza in modo speciale il tuo ambiente, ti aiuterà a sentirti più in sintonia e più sereno. Fotografie di famiglia, piante, fiori e ornamenti contribuiranno a creare una stanza piacevole e rilassante. E’ vero che una pianta di notte emette anidride carbonica in assenza di fotosintesi, ma il quantitativo prodotto da una singola pianta è davvero minimo e al contrario contribuiscono a purificare l’aria catturando quelle sostanze che invece sono più dannose (fumo, gas rilasciati dai detersivi, etc). Le più adatte sono l’edera, la spatifillo, la dracena marginata o la lavanda.

7. COLORI

Fare attenzione ai colori che si usano per decorare la camera (pitture dei muri o quadri).  Ricorda che i rossi, i viola e gli arancioni sono troppo stimolanti, mentre i grigi e i marroni sono tristi e deprimenti. Invece, scegli toni tenui che ti faranno sentire calmo. Il colore che offre il sonno migliore è il blu che porta calma e senso di positività al risveglio.

8. TEMPO

Prenditi del tempo per migliorare il tuo benessere rendendo la tua camera da letto più confortevole. Ne vale la pena!

Articolo tradotto e rivisto da Blog LloydsPharmacy

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!