Si parte per una nuova avventura: il rientro a scuola!

Lentamente l’estate inizia a scemare, le spiagge si svuotano come pure le varie località di vacanza o di svago. Cominciamo a pensare ai buoni propositi per l’inizio dell’anno scolastico e per l’imminente rientro a scuola. Questo segna nei più piccoli la partenza per una grande avventura!

I costumi da bagno lasciano il posto agli zaini e ai diari che custodiranno la vita scolastica e personale. Alcuni vivono questo momento con malinconia, ripensando all’estate trascorsa. In altri prevale la gioia di ritrovare i propri compagni, e infine possono subentrare anche emozioni come ansia e paura di rimettersi in gioco.

Possiamo, pertanto, cercare di farci trovare al meglio della nostra forma per affrontare questa fase così delicata dell’anno. Nella fase del rientro a scuola vale maggiormente il detto mens sana in corpore sano. Una buona integrità fisica ci farà da supporto per affrontare i lunghi mesi sui banchi di scuola.

Di fondamentale importanza è focalizzare l’attenzione su alcuni aspetti come il sonno, l’alimentazione e l’attività fisica, che giocano un ruolo chiave nel nostro benessere psicofisico.

}
IL SONNO

Reimposta il ritmo circadiano (ovvero basato sulle 24 ore) sui ritmi scolastici. Inizia puntando la sveglia all’orario che ti accompagnerà nell’anno almeno una settimana prima del rientro a scuola. Se durante le lunghe vacanze la sera vi siete attardati con la scusa che l’indomani avreste potuto dormire è ora di andare a letto presto e possibilmente sempre alla stessa ora.

I bambini in particolare hanno la necessità di dormire un numero definito di ore in base alla loro età, sotto la quale soglia possono verificarsi disturbi come irritabilità e difficoltà di apprendimento.

Buona regola sarebbe accompagnare i tuoi figli verso il sonno attraverso rituali calmanti come un bagno a base di oli o saponi alla lavanda. Questa pianta è capace mediante aromaterapia di indurre anche ai più piccoli un senso di rilassamento.

L’attività fisica

Svolgere attività fisica è importantissimo per il benessere dei bambini e dei ragazzi, non dovrebbe mai mancare unitamente alla vita all’aria aperta. Evita tuttavia di esagerare e soprattutto di lasciare loro alcune ore libere e di riposo verso la sera. Praticare sport in tarda serata, infatti,  interferisce anche con il riposo notturno.

I PASTI

La cena dovrebbe svolgersi abbastanza presto, escludendo cibi troppo salati o pesanti e bevande energizzanti o zuccherate che potrebbero interferire negativamente col sonno.

Prima di andare a letto puoi offrire una tisana a base di piante come melissa, tiglio e passiflora soprattutto se noti irrequietezza o ansia, zuccherandola leggermente con un po’ di miele. Anche una piccola porzione di latte caldo, se apprezzato, può favorire il sonno. Il latte infatti, come pure i cereali, le banane e le mandorle, fornisce il triptofano, un amminoacido che stimola gli ormoni del buonumore e del sonno (la serotonina e la melatonina).

Al risveglio non sottovalutare mai i benefici di una colazione completa e bilanciata. I bambini così impareranno le buone abitudini alimentari che li accompagneranno anche da grandi. Non proporre solo merendine e biscotti ma piuttosto alterna con frullati di frutta e yogurt, pane tostato con burro e marmellata, latte e cerali come la granola (un mix di avena, miele e frutta secca).

Anche opzioni salate sono eccellenti dal punto di vista nutrizionale, sostituendo ad esempio la marmellata con ricotta fresca e pomodorini o crema di arachidi. Questi alimenti hanno il vantaggio di mantenere più a lungo il senso di sazietà e al contempo fornire i nutrienti necessari dopo le lunghe ore di digiuno notturno.

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario dei bambini a scuola, si sa, è messo a dura prova. I virus prolificano all’interno delle aule e si propagano facilmente. Fortunatamente la natura ci offre potentissimi alleati a prova di raffreddore, ovvero gli alimenti ricchi di vitamine (ad esempio la vitamina C ed E), betacarotene e antiossidanti.

Dove trovarli? In generale in tutta la frutta e la verdura, in particolare nella frutta rossa, negli agrumi, nei kiwi e nelle verdure come peperoni, pomodori, carote e zucca. Seguire la stagionalità dei prodotti è sempre conveniente anche in termini di composizione vitaminica.

Settembre ad esempio è il mese dei frutti di bosco, asseconda la stagionalità dei prodotti e fai il pieno di vitamina C con la loro assunzione!

Se poi vuoi proprio equipaggiarti seriamente per l’inverno, in concomitanza con il rientro a scuola inizia l’assunzione di echinacea, (echinacea pallida o angustifolia). Questa pianta officinale grazie alle sue comprovate capacità immunostimolanti, potrà migliorare la risposta del sistema immunitario alle infezioni. Molti studi ne attestano proprio la facoltà di ridurre il numero e la durata delle infezioni contratte.
Settembre e ottobre sono i mesi giusti per iniziare ad assumerla seguendo cicli di 20-30 giorni seguiti da una pausa di 15, continuando per qualche mese. Per i più piccoli esistono le formulazioni in gocce, in sciroppo o flaconcini.

Ora zaino in spalla e via, la campanella sta per suonare e siamo pronti per affrontare la giornata e i freddi mesi a seguire con la giusta carica, perché la scuola è una grande avventura e vale la pena di viverla al meglio!

ABOCA Immunomix Plus sciroppo

Sciroppo con Echinacea e Sambuco per le naturali difese dell’organismo.

ABOCA Tisane Monocomponenti Tiglio

La tisana al Tiglio è noto per le sue proprietà lenitive e rilassanti.

WELEDA Bagno Lavanda Rilassante

Una piacevole pausa di relax per corpo e spirito.

Hai già la nostra app? Clicca ed entra subito nel mondo dei servizi di LloydsFarmacia!